Manutenzioni

manutenzione-programmata

Manutenzione Programmata

Le strutture dotate di ingressi automatici necessitano di essere mantenute in perfetta efficienza perché rispondano a tutti i requisiti di sicurezza previsti dalle normative vigenti. La manutenzione programmata, che offriamo nelle province di Modena, Bologna, Reggio Emilia e nella zona di Sassuolo, così come il controllo regolare dei meccanismi e degli automatismi è dunque fondamentale per lavorare senza interruzioni di servizio e in totale sicurezza.

Vantaggi

  • Prevenzione di interruzioni del servizio, evitando disagi alla clientela e al lavoro;
  • Sostituzione dei materiali soggetti ad usura prima che l’impianto si blocchi;
  • Risparmio economico poiché si interviene sempre prima che si verifichi un guasto o un danno;
  • Certificazione che attesta l’idoneità dell’impianto stesso (registro di manutenzione).

Il nostro servizio di manutenzione ed assistenza tecnica viene effettuato da personale formato e aggiornato costantemente attraverso corsi specifici, quindi i nostri tecnici professionali sono preparati per applicare correttamente tutte le normative previste. Inoltre, la disponibilità a magazzino di ricambi permette di ridurre notevolmente i tempi di intervento ed assicurare così rapidità e professionalità.

Normative

Le chiusure automatizzate (commerciali, civili, industriali e pedonali) devono, per decisione della Commissione dell’Unione Europea, rispondere alla Direttiva Macchine, dove per macchina si definisce un insieme di pezzi, di cui almeno uno mobile, collegati tra loro e mossi da energia non dipendente dall’azione dell’uomo quale motori, energia di gravità, molle, ecc.

Il Decreto Legislativo 81/08 e s.m.i. sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, obbliga a fare manutenzione a impianti, macchine, dispositivi di sicurezza ecc. (art. 71, comma 4, lett a).
Il Decreto Ministeriale 10 marzo ‘98 dispone che tutte le porte sulle vie di fuga e le porte tagliafuoco siano regolarmente controllate affinché operino in perfetto stato di efficienza (all.6.3.).

Secondo le regole del costruttore e secondo le prescrizioni di legge, l’utilizzatore ha l’obbligo di far effettuare la manutenzione periodica da azienda abilitata come previsto dalla Direttiva Macchine (2006/42/CE), Direttiva Compatibilità Elettromagnetica (2004/108/CE ) e Direttiva Bassa Tensione (2006/95/CE): la manutenzione è a carico del proprietario che diviene l’unico responsabile di incidenti e danni per cattiva o mancata manutenzione. La normativa EN 12635 prevede di verificare il corretto funzionamento delle strutture almeno una volta ogni 6 mesi
oltre alla registrazione degli interventi eseguiti.
L’attività periodica di controllo e la manutenzione devono essere effettuate da personale competente e
qualificato.

manutenzione-straordinaria

Manutenzione Straordinaria

La manutenzione straordinaria, “su chiamata”, è l’insieme delle operazioni a risoluzione di un problema imprevisto che si è venuto a creare, l’obiettivo di ogni intervento di assistenza per manutenzione straordinaria è di verificare la criticità e fornire una rapida ed efficace soluzione.

Per maggiori informazioni sulla gestione degli appalti vai alla pagina Gestione Appalti